jazzy-software - Il blog

jazzy-software Lunedi, 30. ottobre 2023

Aggiornato Venerdì, 29. Marzo 2024

android-pc.jpeg

Informazioni: Sistemi operativi

“Non possederete nulla e sarete felici”. Nel campo dei computer e dei dati la parola di Klaus Schwab diventa realtà.

Il sistema operativo è il software che dà vita a un computer. Rende disponibili unità, cartelle, file e vari dispositivi. Fornisce un'interfaccia utente grafica in modo che l'utente possa lavorare con tabelle, immagini o testo e altri media. Senza un sistema operativo, il tuo dispositivo è solo una scatola inutile.

In azienda, sul desktop o sul portatile di casa, “sistema operativo” è solitamente sinonimo di “Microsoft Windows”.

In linea di principio l'interfaccia grafica non è molto diversa se si utilizza Windows, Linux/Unix o Apple. Fondamentalmente è sempre composto da un menu dal quale si avviano le applicazioni, una barra in cui puoi vedere i programmi aperti e delle finestre in cui vengono eseguite le applicazioni. Mouse e tastiera fungono da dispositivi di input. Tutto il resto è abitudine.

Microsoft Windows

Il mito del garage dove Bill Gates costruì il suo impero persiste. In realtà, sono stati i soldi e le conoscenze di suo padre a rendere possibile la sua ascesa. La base per MS-DOS era il clone CP/M 86-DOS dello sviluppatore Tim Patterson. Bill Gates acquistò l'86-DOS per 75.000 dollari, lo chiamò MS-DOS e lo concesse in licenza a oltre 70 aziende nel giro di un anno. Privo di interfaccia grafica, fu adattato alle prestazioni dei computer desktop dell'epoca e presto dominò il mercato.

Ma l'hardware si è sviluppato rapidamente. Microsoft ha utilizzato la stampella MS-DOS per creare un'interfaccia grafica con finestre che potevano essere gestite con il mouse. È nato Microsoft Windows. Tuttavia, il mouse e Windows non erano un'invenzione di Microsoft. Sono in circolazione da molto tempo sulle workstation Unix, ma non per il settore consumer.

Il sostegno di MS-DOS durò fino a Windows ME, solo con XP si affermò definitivamente l'architettura NT.

Con Windows 10 il concetto di Microsoft è cambiato in "Windows as a Service". Ciò significava che il controllo sul computer dell'utente - e anche sui dati in esso contenuti - è passato in larga misura a Microsoft. Dal punto di vista della protezione e della sicurezza dei dati, questo è uno sviluppo molto preoccupante.

Linux

Linux è un'evoluzione del sistema operativo UNIX. UNIX è praticamente il nonno di tutti i sistemi operativi per computer. Per UNIX è stata sviluppata la prima interfaccia utente grafica con controllo tramite Windows e mouse. Oltre a Linux, il sistema operativo Mac OS o OS-X di Apple e i sistemi (gratuiti) BSD sono derivati diretti di UNIX.

Linux è stato a lungo il sistema operativo per server dominante. Esistono varie distribuzioni, alcune delle quali sono più o meno sperimentali e si concentrano sull'utilizzo degli ultimi sviluppi e versioni dei programmi, mentre altre, come Debian, si concentrano sulla massima stabilità.

Su un sistema Linux esiste una netta separazione tra il sistema operativo e l'interfaccia utente grafica. L'utente Linux può scegliere tra una varietà di cosiddetti “desktop” che determinano l'aspetto e il funzionamento dell'interfaccia. I più conosciuti sono Mate, Cinnamon, Gnome e KDE.

msad.jpg

Microsoft ha pubblicato questo annuncio nel 1999. Probabilmente si riferiva al gran numero di diverse distribuzioni Linux, che differiscono nei dettagli tecnici ma non nell'interfaccia utente.

A differenza di Windows, i programmi per la vostra distribuzione Linux vengono scaricati tramite un cosiddetto gestore di pacchetti. Questi pacchetti sono forniti e firmati dagli sviluppatori di una distribuzione. Ciò elimina in gran parte la probabilità di installare malware con un programma.

L'installazione su un computer desktop o portatile non è più un problema con le distribuzioni più conosciute; si installano automaticamente e funzionano come Windows immediatamente. Offrono vantaggi anche grazie al loro sistema di aggiornamento che, a differenza di Windows, di solito non richiede un riavvio. Gli aggiornamenti Linux vengono eseguiti contemporaneamente e puoi continuare a lavorare senza preoccupazioni, non ci sono tempi di attesa dopo il riavvio e gli errori e le lacune di sicurezza vengono risolti in pochi giorni, non c'è attesa fino al "patch day".

Tuttavia, ci sono ancora problemi con il supporto dei driver per stampanti, scanner e simili. Sebbene tastiera, mouse e schermo non siano un problema, quando acquisti altri dispositivi dovresti prestare attenzione alla presenza dei driver Linux. Questo vale anche per la scheda grafica.

OpenBSD, FreeBSD e derivati

I sistemi BSD sono concettualmente simili a Linux, ma il loro approccio tecnico è più simile al tradizionale Unix. Il software e gli aggiornamenti vengono compilati sul computer dal codice sorgente, che viene eseguito automaticamente, rimane completamente nascosto all'utente e non richiede alcun intervento da parte sua.

Tuttavia, è ancora più importante prestare attenzione all'hardware compatibile quando si acquista il computer che con Linux. In cambio ottieni un sistema operativo stabile e molto sicuro.

OS X di Apple è un derivato BSD, ma senza i vantaggi del codice open source. Non diversamente o forse ancor più di Microsoft, anche Apple cerca di inabilitare e controllare l'utente.

Androide

Con lo sviluppo degli smartphone, Google ha iniziato a sviluppare Android basato su Linux come sistema operativo unificato. Oggi Android occupa negli smartphone lo stesso posto di Windows nel mercato dei PC. Circa il 90% degli smartphone sono dispositivi Android.

Android segue l'appello di Klaus Schwab: "Non possederete nulla e sarete felici". Gli utenti Android sono solitamente collegati al Play Store di Google e, quando ricevono gli aggiornamenti, li ricevono automaticamente dal produttore del dispositivo. Non hai accesso come amministratore al tuo dispositivo. Ce l'ha il produttore del dispositivo o Google.

La situazione degli aggiornamenti è piuttosto avventurosa, soprattutto con i dispositivi economici. I dispositivi più vecchi di solito non ricevono più aggiornamenti e le lacune nella sicurezza sono aperte come porte di un fienile.

In realtà non si può più parlare di protezione dei dati. Chiunque disponga dei diritti di amministratore su un dispositivo ha accesso ai dati. La maggior parte degli utenti di smartphone è probabilmente relativamente indolore. Devi esserlo se usi Facebook e WhatsApp.

Conclusione

Chi apprezza la protezione e la sicurezza dei dati su un PC o laptop non può evitare Linux o un derivato BSD gratuito. Presso Microsoft e Apple continua la tendenza all'incapacità e all'espropriazione dell'utente.

Ciò vale anche e soprattutto per le aziende. La maggior parte delle perdite di dati causate dal ransomware sono dovute al programma di posta elettronica Microsoft Outlook, che rende così facili gli attacchi di phishing. Ma la perdita di dati viene accettata come un colpo di fortuna invece di bandire Outlook e Active Directory dalla rete.

Nel settore degli smartphone va ancora peggio. Google e i produttori di dispositivi hanno pieno accesso ai dispositivi dei tuoi clienti, l'utente ha solo un controllo limitato su di essi. Apple non è diversa con IOS. Ci sono poche alternative.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato, ma ti invieremo un link di attivazione.